Champions Hockey League, l’HCB Alto Adige Alperia chiude al 2° posto il Girone H

Nell’ultima e decisiva gara per il primo posto nel Girone H della Champions Hockey League, l’HCB Alto Adige Alperia è sconfitto sul ghiaccio di casa, di fronte a 1500 spettatori, per 4:3 all’overtime dall’EC Red Bull Salisburgo e quindi  i biancorossi chiudono al secondo posto proprio alle spalle degli austriaci. Un match che si risolve a soli 11 secondi dalla fine dell’overtime quando TJ Brennan supera l’estremo dei padroni di casa Boyle con un tiro da posizione defilata in superiorità.

Dopo la vittoria dell’HCB a Salisburgo per 5:3, nella quinta gara di Champions della settimana scorsa, c’era molta attesa per vedere la sfida di ritorno che è stata una sorta di spareggio per la prima ed importante posizione nel girone visto che entrambe le formazioni si erano già qualificate con largo anticipo rispetto alle altre 2 partecipanti del girone.

Il roster delle due formazioni 

La cronaca. Coach Doug Mason deve ridisegnare le linee, rinunciando allo squalificato Catenacci e agli infortunati Miceli e Trivellato.

I Red Bulls hanno giocato di nuovo con una squadra molto giovane vista l’assenza di tanti titolari  così come il sospeso Keegan Kanzig e Mario Huber. La squadra è stata rafforzata con quattro giocatori dei Red Bull Hockey Juniors della Alps HL. Il difensore finlandese Joona Lehmus (19) ha già fatto il suo debutto nella CHL una settimana fa, mentre per questa sera è toccato anche a Josef Eham (19, GER, attaccante), Daniel Schwaiger (19, GER, difensore) così come il salisburghese Luca Auer (17).

Nel primo tempo decide il goal di Lo Verde per gli ospiti

L’avvio di partita è su ritmi molto blandi e le squadre faticano a creare occasioni. Serve un powerplay per sbloccare la gara e a sfruttarlo sono gli ospiti: è il 13:54 quando Lo Verde prende la mira e dalla blu non lascia scampo a Boyle. La reazione dei Foxes è flebile: ci provano Halmo e Alberga, ma Wieser è attento.

Nel secondo periodo gli austriaci raddoppiano 

Il Bolzano prova a partire con un altro piglio nel periodo centrale, sfiorando il pareggio con Halmo, servito splendidamente da Findlay. Ci prova anche DeHaas, ma Wieser dice di no con la pinza. Poi il Salisburgo torna a fare gioco, mettendo pressione a Boyle e centrando il raddoppio al 30:39, con il tiro al volo di Zündel. I biancorossi tentano la reazione con Frigo, ma è troppo poco. I Red Bulls tengono in mano il pallino del gioco, approfittando di un Bolzano confuso e senza idee.

Nel terzo tempo partenza fulminea del Bolzano che pareggia. Poi Salisburgo avanti ma Findlay pareggia i conti

Nel terzo tempo suona un’altra musica in casa Foxes. Al 42:12 Halmo riceve da Lowe, mette a sedere Wieser e accorcia le distanze. Passano pochi minuti, il Bolzano è in powerplay e al 44:23 pareggia i conti, grazie a Mizzi che tocca in rete da due passi il disco di Gazley. I biancorossi vanno anche vicini al vantaggio, ma è invece Salisburgo che torna improvvisamente a condurre: al 49:19 T.J. Brennan trova l’angolo giusto per battere Boyle, dopo l’azione orchestrata da Nissner e Baltram. Il Bolzano non molla, spreca un powerplay, ma al 58:43, con il sesto uomo di movimento sul ghiaccio, riesce a ristabilire ancora la parità: botta di Plastino dalla blu e deviazione vincente di Brett Findlay.

Il powerplay all’overtime decide la gara per i Red Bulls.

Si va all’overtime, gli arbitri spediscono in panca puniti Gazley (penalità quantomeno dubbia) e a 11 secondi dalla sirena è ancora T.J. Brennan a trovare la via della rete, bucando Boyle.

HCB Alto Adige Alperia – EC Red Bull Salzburg 3 – 4 OT [0-1; 0-1; 3-1; 0-1]

Reti: 13:54 Vincent Lo Verde PP1 (0-1); 30:39 Kilian Zündel (0-2); 42:12 Mike Halmo (1-2); 44:23 Joseph Mizzi PP1 (2-2); 49:19 T.J. Brennan (2-3); 58:43 Brett Findlay (3-3); 64:49 T.J. Brennan PP1 (3-4)

Arbitri: Piragic, Zrnic / Pardatscher, Zgonc
Spettatori: 1.500

Il sorteggio degli ottavi di finale. Il Bolzano contro una delle prime classificate 

Il sorteggio per gli ottavi di finale si terrà venerdì 15 ottobre, alle ore 12:00, in diretta sui canali ufficiali della CHL: il Bolzano, da secondo classificato, incontrerà una delle prime piazzate (non sarà possibile affrontare una squadra già incontrata nel girone, ma si potrà essere accoppiati con squadre della stessa lega, ad esempio il KAC). L’andata degli ottavi di finale verrà giocata il 16 o 17 novembre al Palaonda, mentre il ritorno si terrà il 23 o 24 novembre in casa della prima piazzata.

Classifica Finale Girone H – Champions Hockey League 

Team GP PTS
1. EC Red Bull Salzburg   6 14
2. HC Bolzano 6 13
3. JKH GKS Jastrzębie 6 7
4. Frisk Asker 6 2

Foto Vanna Antonello

 

Pubblicato il