Italian Hockey League: in Gara 3 di semifinale, vittorie per Merano e Caldaro

Gara-3 delle semifinali di Italian Hockey League ha detto che l’Appiano è ancora vivo e non vuole arrendersi ai vicini del Caldaro, mentre il Merano vince sì ma non senza soffrire contro un Bressanone sempre molto combattivo. Adesso entrambe le serie sono sul 2-1, in favore di Caldaro e Merano, dunque saranno tutte elimination-game le prossime partite: gara-4 è in programma già giovedì sera alle 20.30.

Partiamo da Appiano, dove i pirati hanno immediatamente sbloccato il match: 70 secondi e Peruzzo ha firmato l’1 a 0 su assist di Philipp Jaitner e Siller. I lucci hanno sprecato due superiorità numeriche nel primo drittel, ma sono comunque riusciti a pareggiare intorno a metà partita, grazie al solito Daniel Tedesco, arrivato al sesto gol ai playoff. Match che dunque va in equilibrio al terzo periodo, quando i padroni di casa cambiano marcia e riescono a fare loro la partita. Prochazka rompe l’equilibrio al 46,19, quindi dopo tanta sofferenza e buoni interventi di Peiti è Scelfo a trovare il decisivo 3 a 1 al 56,05. Nel finale il Caldaro gioca in 6 contro 4 (pp e portiere tolto) ma deve anche incassare il 4 a 1 del ceco Prochazka, ultima emozione di un match che ha comunque riaperto la serie di semifinale. Giovedì il prossimo episodio.

Nell’altra parte di tabellone, il Merano è stato messo sotto dal Bressanone nel primo periodo (complici tre inferiorità numeriche praticamente consecutive), ma appena ha avuto l’uomo di movimento in più ha colpito con Duris al 18,02, prima che Ansoldi trovasse il 2 a 0 al 19.22 su assist di Lo Presti. Nel periodo centrale i brissinesi hanno spinto come non mai, non riuscendo però a superare l’attenta guardia di un Tura in ottima condizione. Anzi, al 34.26 (ancora in pp) è stato nuovamente Duris a firmare il tris, suturato poco dopo dal gol di Demetz al 36,17 col quale si è chiuso il secondo periodo. Nella terza frazione poi dopo dieci minuti di equilibrio, i bianconeri hanno preso il largo con Gasser al 51,32, portando il parziale sul 4 a 1, solamente scalfito dal gol di Tauber (in pp) al 57,56. Vince dunque il Merano per 4 a 2 questa sfida, tiene il fattore pista e giovedì in gara-4 potrebbe non esserci un domani per il Bressanone, che sicuramente venderà carissima la pelle.

Italian Hockey League – Playoff – Playoff –  Semifinale  – Gara 3 – 19 marzo 

HC Merano Pircher – HC Falcons Brixen Bressanone 4-2 (2-0, 1-1, 1-1)
Gol: 18:02 O. Duris (A. Radin) (1:0, PP1), 19:22 L. Ansoldi (M. Lo Presti) (2:0), 34:26 O. Duris (L. Ansoldi, F. Faggioni) (3:0, PP1), 36:17 F. Demetz (C. Mair, G. Braito) (3:1), 51:32 A. Gasser (L. Franza, G. Braito) (4:1), 57:56 L. Tauber (P. Rizzo, G. Braito) (4:2, PP1)

Formazione A: Alessandro Tura 60:00 (Lorenzo Marinelli); Philipp Beber – Stefan Kobler; Lorenzo Piccinelli – Andreas Radin; Luca Franza – Vincent Riffeser; Manuel Lo Presti – Oliver Duris – Luca Ansoldi; Alex Gasser – Flavio Faggioni – Thomas Mitterer; Michael Pircher – Davide Turrin – Patrick Cainelli; Cristian Verza – Franz Erschbamer – Mathias Hellweger; Massimo Ansoldi;

Formazione B: Philipp Kosta 59:17 (Alexander Kinkelin); Alex Gusella – Christian Rainer; Martin Casanova Stua – Stefan Wagger; Patrick Major – Christian Mair; Federico Demetz – Gunnar Braito – Christian Sottsas; Patrick Bona – Lorenz Daccordo – Lukas Tauber; Patrick Rizzo – Daniel Rossaro – Kevin Messner; René Castagnaro – Felix Oberrauch – Oliver Schenk; Marco Scapinello;

Penalità: 16-8 (6-4, 6-4, 4-0)
Tiri: 20-36 (9-14, 3-13, 8-9)
Arbitri: L. Cassol, O. Piniè (F. De Toni, M. Da Pian)
Spettatori: 385

HC Eppan Appiano – SV Kaltern Caldaro rothoblaas 4-1 (1-0, 0-1, 3-0)
Gol: 1:10 D. Peruzzo (P. Jaitner, M. Siller) (1:0), 27:51 D. Tedesco (P. Gius, M. Volcan) (1:1), 46:19 M. Prochazka (E. Scelfo, S. Critelli) (2:1), 56:05 E. Scelfo (A. Jaitner, S. Critelli) (3:1), 59:23 M. Prochazka (E. Scelfo, T. Ebner) (4:1, SH1)

Formazione A: Simone Peiti 60:00 (Thomas Gaiser); Emanuel Scelfo – Stephan Unterrainer; Daniel Fabris – Markus Siller; Hannes Pichler – Maximilian Hofer; Alex Gamper; Milan Prochazka – Alex Jaitner – Andrea Maino; Stefan Unterkofler – Daniel Peruzzo – Philipp Jaitner; Simone Critelli – Tobias Ebner – Lorenz Von Payr; Daniel Spoegler – Riccardo Tombolato – Tobias Engl; Tomas Demel;

Formazione B: Alex Andergassen 58:36 (Michael Mair); Florian Massar – Alexander Peter Sullmann Pilser; Michael Soelva – Thomas Waldthaler; Tobias Steiner – Michele Volcan; Patrick Gius – Florian Wieser – Daniel Ross Tedesco; Federico Colombo – Patrick Tomasini – Michael Felderer; Tobia Pisetta – Martin Pircher – Raphael Felderer; Maximilian Sölva; Stanley Burton Moore;

Penalità: 14-10 (4-0, 4-6, 6-4)
Tiri: 27-23 (8-10, 12-6, 7-7)
Arbitri: F. Giacomozzi, S. Soraperra (A. Bedana, S. Ricco)
Spettatori: 622

Pubblicato il