EIHC: la Nazionale inizia con una bella vittoria contro la Corea del Sud per 5:2

Pubblicato il

Buon esordio dell’Italia all’Euro Ice Hockey Challenge di Budapest. La Nazionale supera per 5:2 la Corea del Sud. In evidenza gli esordienti con la doppietta di Marco Rosa e la rete di Anthony Bardaro. La differenza in powerplay con tre goal in tre superiorità a disposizione. In rete anche Markus Gander e Simon Kostner. Venerdì di nuovo in pista contro il Kazakistan.

L’Italia si presenta con molte novità per questa tappa dell’Euro Ice Hockey Challenge a Budapest. Sono quattro gli esordienti assoluti: Phil Pietroniro in difesa e gli attaccanti Anthony Bardaro, Marco Rosa e Devin Di Diomete. La prima linea è composta dal tridente d’attacco della capolista Val Pusteria della AHL (Gander- Traversa-Andergassen) mentre in porta si accomoda Marco De Filippo Roia.

Miglior inizio non poteva esserci. Alla prima sortita offensiva Markus Gander trova un varco libero e scaglia il disco verso la porta avversaria favorendo il cambio delle linee. Zanatta rimette il disco dalla blu verso l’attacco e Marco Rosa riprende il puck da dietro porta, supera l’intervento di due avversari, si accentra e poi infila l’estremo degli asiatici. Dopo 50 secondi Italia in vantaggio e prima rete al primo cambio assoluto dell’attaccante dell’Asiago. L’Italia mantiene le consegne in questa prima fase di gara mentre la Corea del Sud cerca di scuotersi. De Filippo provvidenziale su un tiro di Yoonseok. Poi il ritmo si alza con un’Italia sempre brava a chiudere ed a ripartire con velocità. Proprio in azione in velocità permette al solito Rosa di portarsi a ridosso del portiere coreano ma poi l’azione sfuma. Ancora poi una bella parata di De Filippo su un tiro a botta sicura di Kim Ki Sung. Ma l’Italia ha brio e grinta e non disdegna la lotta negli angoli. Arriva anche la prima superiorità dell’incontro ed a favore dell’Italia: Gander si ritrova un bel disco e fugge in perpendicolare alla porta per poi depositare di rovescio per un raddoppio più che meritato al 16’. Ma la Corea non ci sta ed a soli 9 secondi dal primo intervallo c’è la prima rete: Song Hyeongcheol con un tiro dalla distanza trova l’angolino basso con l’Italia avanti per 2:1 dopo i primi 20 minuti di gioco.

Nel secondo tempo, la partita diventa più combattuta con un gioco dell’Italia non sempre continuo. Le azioni salienti sono più da metà gara in poi. La Nazionale è scatenata in powerplay: buona costruzione e rete a porta vuota di un altro esordiente come Anthony Bardaro per il 3:1. Ma la Corea del Sud non si tira indietro ed aumenta il ritmo. Dopo una penalità senza effetti, gli avversari accorciano nuovamente le distanze con un’azione insistita: Kim Ki Sung si ritrova davanti porta ed infila il 3:2 al 37’ nel loro secondo powerplay a disposizione nel secondo tempo.

Nel terzo tempo si gioca sul filo dell’equilibrio ma l’Italia è molto attenta in difesa. Ma è ancora una superiorità che fa la differenza per gli Azzurri: grande discesa di Bardaro che poi serve all’ultimo Rosa che al volo ed in tuffo segna il 4:2 al 47’. Con un goal in più la formazione di coach Beddoes amministra il vantaggio e quando è in affanno si affida alla prontezza di De Filippo. Passata indenne un’altra penalità, l’Italia poi chiude con il goal a porta vuota di Simon Kostner che superata la blu deposita il disco in rete. Finisce 5:2 per un’Italia molto pungente in powerplay. Dopo una pausa di un giorno l’Italia affronterà il Kazakistan venerdì pomeriggio. La formazione asiatica è una degli avversari storici degli Azzurri ed ha vinto la prima gara dell’EIHC per 3:1 contro l’Ungheria.

Per la prima volta il difensore Alex Trivellato ha indossato i gradi di capitano: “E’ un grande onore per me essere il capitano di questa Nazionale e metterci tutto l’impegno possibile. La vittoria è stata assolutamente meritata e sicuramente il powerplay ci ha dato una grossa mano con tre goal su cinque segnati con l’uomo in più. L’intesa dei nuovi si è già vista. Inoltre il portiere De Filippo ci ha dato una grossa mano. Non sempre, però, durante questa partita siamo stati continui. Ci sono delle cose da mettere a posto. Dobbiamo migliorare in alcuni punti ma non c’è stato molto tempo per preparare l’incontro. Però se questo è l’inizio, direi che può andare bene così. Giovedì ci alleneremo per affrontare al meglio un avversario sempre forte come il Kazakistan che conosciamo molto bene. “

Italia – Corea del Sud 5:2 (2:0/1:1/2:0)

Marcatori: 00:50 Marco Rosa (Michael Zanatta/Michele Marchetti); 16:54 (2:0) Markus Gander (Alex Trivellato) in sup.num.; 19:51 (2:1) Hyeongcheol Song (Mun Kukwhan/Park Jin Kyu); 31:23 (3:1) Anthony Bardaro (Marchetti Michele/Phil Pietroniro) in sup.num; 37:32 (3:2) Sung Kim Ki (Lee Don Ku) in sup.num.; 47:08 (4:2) Marco Rosa (Anthony Bardaro/Alex Frei) in sup.num.; 59:13 (5:2) Simon Kostner (Riccardo Lacedelli) a porta vuota;

Tiri in porta: 26 -27 (11:8; 8:8; 7:11)

Minuti Penalità: 6:6 (0:2/4:2/2:2)

Powerplay: 3/3 – 1/3

Formazione Italia: Marco De Filippo (Martino Valle Da Rin); Armin Hofer – Jan Pavlu; Alex Trivellato – Michael Angelo Zanatta; Enrico Miglioranzi – Phil Pietroniro; Lorenzo Casetti – Tobias Brighenti; Markus Gander – Tommaso Traversa – Raphael Andergassen; Alex Frei – Marco Rosa – Michele Marchetti; Anthony Bardaro – Riccardo Lacedelli – Devin Di Diomete; Simon Kostner – Marcello Borghi – Matthias Mantinger; Allenatore: Clayton Beddoes; Assistenti: Massimo Ansoldi e Riku-Petteri Lehtonen;

Formazione Corea del Sud: Hoon Park Kye (Hyunho Hwang); Kim Hyun Soo – Lee Don Ku; Gon Cho Hyung – Song Hyeongcheol; Choi Jin Woo -Nam Hedoo; Ahn Junghyun – Oh In Gyo; Yoonseok Kang – Kim Ki Sung -Kim Sang Wook; Ahn Jin Hui – Joen Jung Woo – Shin Sang Hoon; Chon Min Ho – Lee Chong Hyun- Kim Do Hyung; Lee Hyunseung – Mun Kukhewan – Park Jun Kyu; Allenatore: Paek Chi Su; Assistente: Matt Bertani;

EIHC dal 7 al 10 novembre a Budapest: partecipanti Italia, Ungheria, Kazakistan e Corea Del Sud

Programma EIHC – Budapest – Stadio Tüskecsarnok

Mercoledì 7 novembre

ore 16:00 Ungheria –Kazakhstan 1:3
ore 19:30 Italia–Corea Del Sud 5:2 

Rivedi lo  streaming

Giovedì 8 novembre
ore 19:30 Corea del Sud –Kazakhstan

Venerdì 9 novembre,
ore 16:00 Kazakhstan–Italia
ore 19:30 Ungheria – Corea del Sud

Sabato 10 novembre,
ore 16:00 Italia – Ungheria

Classifica: Italia e Kazakistan 3 punti; Ungheria e Corea del Sud 0 punti;

La foto è tratta da Instagram – Korea Ice Hockey Association –

e ritrae Anthony Bardaro