La Supercoppa rimane ai Rittner Buam che vincono a Milano per 5:4 all’overtime

Pubblicato il

Il Renon vince la quarta Supercoppa Italiana della sua storia superando come un anno fa l’Hockey Milano Rossoblu all’Agorà. Partita gradevole, ricca di gol ed emozioni e terminata solo al supplementare grazie a Daniel Tudin, che al 65.08 ha trovato il gol del definitivo 5 a 4. Nei 60 minuti regolamentari, chiusi sul 4 a 4, le squadre si sono date grande battaglia in pista e, dopo il vantaggio iniziale dei rossoblu, i Rittner Buam hanno sempre comandato la contesa, ma un coriaceo Milano non si è mai arreso lottando fino alla fine. Doppietta di Sislannikovs e gol di Lutz ed Eriksson per gli altoatesini, Verrault-Paul, Doucet, Asinelli e Terzago per i lombardi.

All’Agorà di Milano c’è in palio la Supercoppa tra i Rittner Buam  ed l’Hockey Milano Rossoblu, replay della sfida di 12 mesi fa vinta per 8 a 3 dagli altoatesini. Assenti da una parte Gabri e all’ultimo out anche il Capitano del Milano Re, annunciato in formazione ma costretto ad assistere al match da bordo pista.

L’inizio di partita è tutto del Renon, che si fa vedere tambureggiando dalle parti di Valle Da Rin e si rende pericolosissimo con Sislannikovs ed Eriksson nei minuti iniziali della contesa. La prima volta che il Milano esce dal guscio sfiora però il vantaggio, e con molta sfortuna la deviazione di Doucet colpisce il palo. Il pallino del gioco rimane in mano ai ragazzi di Lehtonen ma alla seconda vera occasione i rossoblu passano, ancora con una deviazione, questa volta di Verrault-Paul sul tiro di Ilic ed è 1 a 0 al 9.41. Pochi giri di lancette dopo però, con Platzer in panca puniti arriva il pareggio grazie al solito Lutz, che si dimostra implacabile come sempre dalla distanza e fa 1 a 1 al 12.30. Il match col passare dei minuti tiene però vivo il ritmo, meneghini che tornano a farsi vedere in attacco ma al 17.28 Sislannikovs ruba un disco, si invola reggendo il contatto con Ilic e supera con un back hand spettacolare Valle Da Rin per il 2 a 1. Su questo punteggio si va alla prima sirena.

Il secondo periodo si apre con la seconda rete di Sislannikovs che, approfittando di un cambio sbagliato del Milano, si invola verso Da Rin su assist di Simon Kostner e non sbaglia l’uno contro zero al 23.12. Il Milano però ancora una volta dimostra di poter essere molto pericoloso e con Doucet trova la sua controfuga vincente, visto che il canadese non sbaglia al 27.40 e Tragust deve capitolare per la seconda volta. Preso coraggio i ragazzi di Omicioli alzano ancora la pressione e al 32.04 è Asinelli ad impattare la contesa: disco rubato e accentramento dalla destra chiuso da un tiro implacabile sotto il sette. Due minuti dopo grandissima risposta di Valle Da Rin sul tiro ravvicinato di Eisath, e ni due power play pressochè consecutivi Selan sfiora per due volte il vantaggio, mentre Spinell in controfuga si fa parare il tiro al 37esimo minuto di gioco. 3 a 3 alla seconda sirena.

Il terzo periodo si apre con il botta e risposta Eriksson-Terzago: il primo al 43.25 trova una deviazione incredibile sottoporta, pareggiata già al 45.34 dalla botta di Terzago che dalla media distanza fredda Tragust per il 4 a 4. Partita che rimane vivissima e occasioni che fioccano da entrambe le parti, figlie di un gioco molto aperto e di difese messe sotto grande pressione. Nel finale di terzo periodo tensione massima in pista ma nessuna delle due contendenti è riuscita a sbloccare la contesa prima del 60esimo, chiudendosi bene davanti a Tragust e Valle Da Rin, e si è così andati al supplementare, previsto della durata di 10 minuti, con la regola del sudden death e con le squadre in 3 contro 3 in pista.

Tante occasioni per entrambe le formazioni, da segnalare al 63.41 un gol annullato a Lehtinen per un netto intervento di pattino dopo aver colpito il palo. Renon sempre più pericoloso col passare dei minuti e al 65.08 arriva il gol che vale la Supercoppa: Simon Kostner mette in mezzo per Tudin che tutto solo dallo slot fredda Valle Da Rin per il definitivo 5 a 4.

Finisce così un match molto combattuto e divertente, e il Renon può festeggiare la vittoria della quarta Supercoppa Italiana della sua storia dopo quelle del 2009, 2010 e 2017.

Tommaso Teofoli, consigliere settore hockey della FISG e Marcello Cobelli, Presidente della Lihg, hanno consegnato la Supercoppa al capitano dei Rittner Buam, Dan Tudin.

Nella foto di Carola Semino, Marcello Cobelli (Presidente Lihg), Dan Tudin, capitano dei Rittner Buam ed autore del goal partita, e Tommaso Teofoli, consigliere di settore FISG.

Supercoppa Italiana – 4 ottobre 2018 – Agorà – Milano

Rittner Buam – Hockey Milano Rossoblu 5:4 d.t.s. (2:1; 1:2; 1:1; 1:0)

Marcatori: 9:41 (0:1) (ES) Francis Verreault-paul (Tommaso Terzago, Stefan Ilic); 12:30 (1:1) (PP1) Andreas Lutz (Henrik Johan Oskar Eriksson); 17:28 (2:1) 2:1 (ES) Olegs Sislannikovs; 23:12 (3:1) (ES) Olegs Sislannikovs (Simon Kostner); 27:40 (3:2)(ES) Guillaume Doucet (Stefan Ilic, Edoardo Maurizio Maria Caletti); 31:04 (3:3)(ES) Simone Asinelli (Guillaume Doucet, Francis Verreault-paul); 43:25 (4:3)(ES) Henrik Johan Oskar Eriksson; 45:34 (4:4) (PP1) Tommaso Terzago (Guillaume Doucet, Edoardo Maurizio Maria Caletti); 65:08 (5:4) (ES) Daniel Richard Tudin (Andreas Lutz, Simon Kostner);

Formazione Rittner Buam: Thomas Tragust (Hannes Treinbenreif); Kai Lehtinen – Ivan Tauferer; Christoph Vigl – Imants Lescovs; Alexander Brunner – Andreas Lutz; Olegs Sislannikovs – Henrik Eriksson – Simon Kostner; Philipp Pechlaner – Daniel Tudin – Thomas Spinell; Alex Frei – Julian Kostner – Markus Spinell; Kevin Fink – Alexander Eisath – Stefan Quinz; Allenatore: Riku-Petteri Lehtonen;

Formazione Hockey Milano Rossoblu: Martino Valle Da Rin (Federico Tesini); Maks Selan – Stefan Ilic; Andrea Fadani – Francesco De Biasio; Andreas Radin – Andrea Schina; Eric Pance – Edoardo Caletti – Marcello Borghi; Simone Asinelli – Francis Verrault-Paul – Guillame Doucet; Fabian Platzer – Aleksander Petrov – Tommaso Terzago; Andrea Pirelli – Gianluca Tilaro – Mattia Alario; Allenatore: Drew Omicioli;

Tabellino completo

Foto di Carola Semino

ALBO D’ORO SUPERCOPPA

2001 HCJ Milano (Asiago – Milano 1-3)
2002 HCJ Milano (Milano – Asiago 5-2)
2003 Asiago HAS (Milano – Asiago 0-1)
2004 HC Bolzano (Milano – Bolzano 3-5)
2005 non disputata
2006 HCJ Milano (Final Four – Finale: Milano – Ritten 6-2)
2007 HC Bolzano (Cortina – Bolzano 0-1)
2008 HC Bolzano (Bolzano – Pontebba 6-3)
2009 Ritten Sport (Ritten – Bolzano 5-1)
2010 Ritten Sport (Asiago – Ritten 0-3)
2011 HC Val Pusteria (Val Pusteria – Asiago 3-1)
2012 HC Bolzano (Cortina – Bolzano 3-4r)
2013 Asiago Hockey 1935 (Asiago – Valpellice 1-0)
2014 HC Val Pusteria Lupi (Rittner Buam – Val Pusteria 3-4)
2015 Asiago Hockey 1935 (Asiago – Rittner Buam 2-1)
2016 HC Val Pusteria Lupi (Rittner Buam – Val Pusteria 1-3)
2017 Rittner Buam (Rittner Buam – Hockey Milano Rossoblu 8-3)
2018 Rittner Buam (Rittner Buam – Hockey Milano Rossoblu 5-4 ot)