Para Ice Hockey, via al campionato italiano 2017/18

Pubblicato il

Scatta domani al PalaTazzoli di Torino dalle ore 18 la 14ª edizione del Campionato Italiano di Para Ice Hockey con la sfida tra i padroni di casa, gli Sportdipiù Tori Seduti, e i Campioni d’Italia in carica delle South Tyrol Eagles ad aprire ufficialmente un torneo che, pur vedendo al via anche quest’anno tre sole formazioni, conterà su una formula diversa nella fase conclusiva.

Eliminata la fase di semifinale, le prime due classificate della regular season si scontreranno infatti in un confronto al meglio delle 3 partite che metterà in palio il titolo. Ancora favoriti gli altoatesini, che negli ultimi tempi hanno potuto effettuare nuovi inserimenti nel roster potenziando un’ossatura già forte: accanto ai veterani Rosa, Winkler, Planker e Cavaliere sono molto cresciuti Christoph Depaoli e Nils Larch, pedine fondamentali non solo della compagine altoatesina ma anche della Nazionale. A loro si sono aggiunti nel frattempo altri giovani: Stephan Kaffmann, attaccante dotato già di una buona visione di gioco, Alex Enderle, atleta con ottime caratteristiche fisiche e gran potenziale, Francesco Torella, ormai ben inserito negli schemi dei sudtirolesi, e infine Matteo Remotti, il più giovane del gruppo che sta recuperando dopo un periodo di convalescenza che lo ha tenuto lontano dai campi. Un gruppo affiatato che può inoltre contare sulla presenza di tre portieri di livello come Rupy Kanestrin, Julian Kasslatter e Mattia De Silvestro.

Una formazione dunque davvero ostica quella del coach Goffredo Kasslatter, ma con le altre due squadre pronte a dare battaglia: da una parte l’Armata Brancaleone di Varese che con qualche giovane e  qualche anno di esperienza in più potrebbe riservare sorprese, dall’altra i veterani piemontesi di Sportdipiù Tori Seduti che, pur privi al momento del capitano Andrea Chiarotti, possono contare su una base solida con Macrì, Leperdi, Corvino, Antochi ed il portiere Araudo che rappresentano una vera garanzia. Campionato che si prospetta decisamente interessante, oltre tutto in una stagione che vede la nazionale italiana qualificata per le Paralimpiadi di Pyongchang 2018. Tutto è pronto, si parte.