Paralimpiadi, l’Italia di Para Ice Hockey parte forte: Norvegia k.o. ai rigori

Pubblicato il

Inizia nel migliore dei modi l’avventura dell’Italia di para ice hockey alle Paralimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018: a Gangneung gli azzurri superano la Norvegia nella partita d’esordio imponendosi 3-2 dopo i rigori. Un match combattuto e tirato fino all’ultimo, una sfida da dentro o fuori contro una diretta rivale per l’accesso in semifinale. Sono i nostri a passare in vantaggio al primo minuto del secondo parziale con la marcatura di Sandro Kalegaris su assist di Gregory Leperdi, dopo che il primo quarto d’ora di gara era finito sullo 0-0. Poi, però, allo scadere del secondo tempo ecco la rete del norvegese Vaernes per l’1-1 provvisorio. Italia ancora avanti al 33′ grazie al centro di Gianluigi Rosa servito da Nils Larch, e quando la pratica sembrava archiviata, ecco il 2-2 di Bakke in situazione di power play. Decisivi, nel corso del match, tre strepitosi interventi dell’estremo difensore Araudo, fondamentale nel tenere l’Italia in partita.

Dopo l’overtime terminato in parità, si è così arrivati ai rigori, dove la Norvegia ha commesso tre erroti e Nils Larch, al contrario, ha messo a segno la rete della vittoria. “La prima è andata, anche se ce la siamo un pò complicata noi, come in altre situazioni – ha dichiarato a fine gara Florian Plankerma abbiamo giocato un buon hockey, potevamo chiuderla meglio prima ma è andata comunque bene. Contro il Canada probabilmente scenderanno in campo le nuove leve, quelli che hanno bisogno di fare maggiore esperienza: cercheremo di sfruttare questo match per farli crescere. Sarà una sfida in cui ci impegneremo sicuramente, pur sapendo benissimo che i canadesi sono i favoriti per la medaglia d’oro puntiamo di più alla partita contro la Svezia, che sarà molto dura e importante“.

Domani alle 19 locali, 11 italiane, la sfida al Canada, mentre la terza e ultima èartita del girone iniziale si terrà il giorno successivo alla stessa ora.