Pista Lunga, Europei di Collalbo: Lollobrigida parte fortissimo

Pubblicato il

Grandissima partenza per l’Italia della pista lunga nella prima giornata degli Europei di casa di Collalbo. A portare in alto i colori azzurri l’atleta tricolore più attesa alla vigilia della rassegna continentale, Francesca Lollobrigida, eccellente nelle prime due prove della classifica Allround, 500 e 3000 metri, con risultati che la proiettano già in seconda posizione nella graduatoria generale quando all’appello mancano le altre due gare del programma, 1500 e 5000 metri previste per domani. La pattinatrice romana dell’Aeronautica Militare, prima italiana a scendere in pista sul velocissimo ovale scoperto dell’Arena Ritten, stupisce tutti nella distanza per lei più ostica, i 500 metri, dove stampa il nuovo primato personale di 39″563 che le vale il 3° posto dietro all’olandese De Jong, prima in 39″194, e la russa Kazelina, seconda in 39″264. Poi un’altra performance da applausi sui 3000 metri, prova per lei più congeniale, dove la Lollo chiude terza sul traguardo con il tempo di 4’11″282 alle spalle dell’olandese De Jong, prima in 4’08″075, e della ceca Sablikova, seconda in 4’08″226. Progressi dunque evidentissimi sulle distanze classiche per Lollobrigida, più che mai in lotta per un ambizioso podio europeo: con la De Jong prima nella classifica aggregata (80.535), l’azzurra è infatti seconda (81.440) provvisoriamente davanti a Wust (3ª, 82.155), Sablikova (4ª, 82.320), Voronina (5ª, 82.643) e Achtereekte (6ª, 82.898).

Sono molto contenta, mancano ancora le gare di domani ma sono davvero soddisfatta – le prime parole di Francesca Lollobrigida al termine della giornata -. Giocarmela nelle distanze classiche con le più forti è un grande onore e cerco di imparare qualcosa ogni giorno. Non mi aspettavo una prestazione del genere sui 500, addirittura con primato personale, e quel podio in effetti mi ha dato la carica anche per i 3000 dove ho giocato tatticamente sulla Voronina che era in pista con me. La presenza della mia famiglia e il calore del pubblico di casa hanno poi fatto il resto per darmi ancora più motivazioni: domani spero di completare l’opera“.

Una prima giornata degli Europei caratterizzata anche dalle prime prove Sprint al maschile con due atleti azzurri impegnati sul ghiaccio: David Bosa (Fiamme Oro) e Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle) con il primo, campione tricolore sprint in carica, al momento al 11° posto (71.685) della classifica aggregata dopo due gare e il secondo invece al 15° posto parziale (72.120). Buonissimo, in particolare, la prova di Bosa sui 500 metri, quinto sulla distanza con il tempo di 35″61 mentre nei 1000 è arrivato il 15° posto in 1’12″17.  Per Nenzi da registrare invece la 15ª posizione sui 500 in 36″45 e la 12ª sui 1000 in 1’11″34.

Domani, seconda giornata degli Europei, le prove che chiuderanno l’Allround femminile e lo Sprint maschile così come invece le prime gare dell’Allround maschile e dello Sprint femminile. Sul ghiaccio, oltre a Lollobrigida, Bosa e Nenzi, tutti gli altri azzurri: Noemi Bonazza (Fiamme Oro), Andrea Giovannini (Fiamme Gialle), Davide Ghiotto (Fiamme Gialle) e Gabriele Galli (H2O Varese) con Michele Malfatti (S.C. Pergine) riserva.

Questo il programma di gare:

Sabato 12 gennaio – differita RaiSport dalle 15 ma in diretta web streaming
dalle ore 11.05 – donne allround 1500 metri; uomini sprint 500 metri; donne sprint 500 metri; uomini allround 5000 metri; donne allround 5000 metri; donne sprint 1000 metri; uomini sprint 1000 metri; uomini allround 5000 metri

Domenica 13 gennaio – differita Raisport dalle 15.05 ma in diretta web streaming
dalle ore 12.30 – donne sprint 500 metri; uomini allround 1500 metri; donne sprint 1000 metri, uomini allround 10.000 metri