Pista Lunga, Peveri è d’oro nella Mass Start dei Mondiali Junior di Baselga di Pinè!!!

Sul gradino più alto del podio, con una grande medaglia d’oro e un orgoglio tutto italiano. Una strepitosa Laura Peveri (Circolo Pattinatori Pinè) si aggiudica la Mass Start dei Mondiali Junior di Baselga di Piné. Nella terza ed ultima giornata di gare sull’ovale trentino, la Nazionale tricolore guidata dagli allenatori Enrico Fabris e Matteo Rigoni può così ancora festeggiare dopo il formidabile terzo posto di Francesco Betti (Circolo Pattinatori Pinè) di ieri nell’allround. La pattinatrice piacentina, impegnata nella Mass Start – la gara decisamente più appassionante di tutto il programma -, ha conquistato un oro storico: nelle precedenti 48 edizioni della rassegna iridata riservata agli under 19, che solo negli ultimi anni ha inserito anche le prove mass start e le gare a squadre, l’Italia non aveva infatti mai conquistato un titolo mondiale.

Per Peveri, già vincitrice della coppetta juniores della mass start, un successo che vale davvero tanto perché frutto di tanti sacrifici. Laura, che festeggerà la maggiore età il prossimo 15 luglio, dall’autunno scorso si è trasferita dalla natia Monticelli d’Ongina in provincia di Piacenza sull’altopiano trentino per inseguire il sogno olimpico. Crescita sportivamente nel mondo del pattinaggio a rotelle, Laura vive nella frazione di Fovi a poche centinaia di metri dall’Ice Rink Piné per cullare la partecipazione ai Giochi olimpici di Pechino 2022. Oggi pomeriggio sul “Ghiaccio dei campioni” di Miola, la portacolori del Circolo Pattinatori Pinè si è comportata da vera campionessa sotti l’aspetto tecnico-tattico. Come una settimana prima nella finale della Coppa juniores, Laura è rimasta coperta  nella prima fase di gara per poi fare la differenza nel giro finale. Alle spalle dell’azzurrina la cinese Yuhan Ma e la forte olandese Robin Groot. “Sono al settimo cielo, era l’obiettivo della stagione che mi ero prefissata – ha detto Laura con la medaglia d’oro al collo -. È un’emozione grandissima vincere sulla pista di casa davanti ai miei tifosi“. Per Peveri, sesta al termine delle quattro distanze allround, si tratta della seconda medaglia mondiale in carriera dopo il bronzo del 2018 conquistato sempre nella Mass Start a Salt Lake City.

Il titolo iridato della mass start maschile è stato conquistato dall’austriaco Gabriel Odor che in volata ha preceduto l’olandese Merijn Scheperkamp e il giapponese Tsubasa Horikawa. Buon quinto posto per l’italiano Francesco Betti che al Mondiale di casa ha conquistato il bronzo nell’allround. Nel team sprint maschile quinta piazza per l’Italia composta da Nicky Rosanelli (Sporting Club Pergine), Pietro Sighel (Sporting Club Pergine) e Francesco Betti. Oro all’Olanda (van Essen, Scheperkamp, Botman) davanti alla Corea del Sud e Russia.

Laura con la vittoria di oggi ha messo la ciliegina su un Mondiale e su una stagione davvero strepitosi per la nostra Nazionale. Abbiamo preparato questo appuntamento con grande attenzione e i risultati ci hanno dato ragione, ne siamo molto contenti – le parole dell’allenatore azzurro Enrico Fabris -. Il successo della Peveri è la risposta ai suoi sacrifici e a quelli della sua famiglia: si è trasferita, si è dedicata completamente al ghiaccio, ha fatto anche fatica in certi momenti ma questo successo la ripaga di tutto. La sua emozione e la sua felicità sono anche quelle dello staff tecnico che l’ha seguita e di una Federazione che crede fortemente in questo progetto. Insieme al presidente Gios, al segretario generale Sanfratello e al responsabile di settore Sartorato stiamo lavorando per dare continuità al nostro movimento: continuità di risultati, dagli junior ai senior, ma soprattutto continuità nella crescita dei nostri atleti. Francesco Betti, in questo senso, ne è un esempio perché ha lavorato stabilmente con i senior nella prima parte della stagione e ne ha beneficiato, poi è tornato da noi più cresciuto e si è tolto altre grandi soddisfazioni. La prossima sfida sarà avere sempre più ragazzi a disposizione, dando loro gli strumenti perché non debbano smettere a 14 o 16 anni: c’è tanto da fare ma se, come auspicabile, riusciremo a creare un vivaio importante, sarà una vittoria per tutti“.

La manifestazione di Baselga di Piné, storica capitale italiana del pattinaggio velocità e da tanti anni gemellata con la località olandese di Heerenveen, è stata organizzata dalla Piné Grandi Eventi con presidente del Comitato organizzatore Enrico Colombini e vice Elisabetta Pizio, ex azzurra e presidente del Circolo Pattinatori Piné, storica e blasonata società che quest’anno compie 70 anni di attività. A contribuire all’eccellente riuscita dell’evento anche la Federazione Italiana Sport Ghiaccio (FISG), Trentino, l’ Azienda Promozione Turistica Altopiano di Piné e Valle di Cembra ed il Comune di Baselga di Piné.

RISULTATI: https://app.isuresults.eu/events/2019_ITA_0002/schedule

Pubblicato il