Short Track, a Calgary il via alla Coppa del Mondo 2018-19

Pubblicato il

Si riparte. Prende il via questo fine settimana da Calgary, in Canada, la stagione di Coppa del Mondo 2018-19 di short track. Presente al primo appuntamento del circuito internazionale anche l’Italia che, pur senza la campionessa olimpica Arianna Fontana, porta sul ghiaccio dell’Olympic Oval ben tredici atleti sotto la guida dei due allenatori azzurri Anthony Barthell e Assen Pandov. Tre giorni di grande velocità e di spettacolo assoluto, dal 2 al 4 novembre, per inaugurare un nuovo quadriennio olimpico con vista su Pechino 2022. Tante le novità per la squadra tricolore, che si affida all’esperienza di Martina Valcepina per ripartire dagli splendidi exploit della scorsa stagione.

La valtellinese – capace di conquistare negli ultimi dodici mesi due ori agli Europei di Dresda oltre al secondo posto nella classifica overall continentale, tre podi di Coppa del Mondo e lo splendido argento olimpico nella staffetta di Pyeongchang – guiderà proprio la formazione femminile nella gara a squadre oltre che cimentarsi nelle distanze individuali con grande attenzione alla distanza prediletta, i 500 metri, qui in Canada previsti addirittura in doppia sessione. Al maschile Yuri Confortola sarà il leader di una formazione chiamata al riscatto dopo la mancata qualificazione della staffetta alle Olimpiadi coreane. Se singolarmente è difficile ipotizzare piazzamenti importantissimi fin da subito – sebbene siano emersi buoni segnali in questa prima parte di stagione soprattutto da Mattia Antonioli e Davide Viscardi -, l’attenzione sarà invece rivolta proprio sulla gara a squadre. Elemento di fiducia la grande velocità del ghiaccio canadese, di contro invece l’agguerrita concorrenza che attenderà gli azzurri. Pareccha attesa anche per la novità della staffetta mista.

Questi gli atleti convocati agli ordini di Pandov e Barthell: Mattia Antonioli (Esercito), Nicole Botter Gomez (C.P. Pinè), Andrea Cassinelli (Velocisti Ghiaccio Torino), Yuri Confortola (C.S. Carabinieri), Tommaso Dotti (Fiamme Oro Moena), Davide Viscardi (Esercito), Marco Giordano (C.S. Esercito), Cecilia Maffei (Fiamme Azzurre), Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur), Arianna Sighel (Sporting Club Pergine), Arianna Valcepina (Fiamme Gialle), Martina Valcepina (Fiamme Gialle) ed Elena Viviani (Fiamme Gialle).

“Il primo obiettivo al maschile è centrare un posto con la staffetta tra le prime 8 pensando alla qualificazione ai Mondiali, mentre sulle distanze individuali dovremo fare esperienza e dare il massimo per guadagnare sempre maggior competitività e firmare buoni tempi. La preparazione quest’anno è cominciata un po’ in ritardo sul calendario ma è normale nella stagione post olimpica: tutto è andato comunque per il verso giusto e sono curioso di vedere a che punto siamo anche nel confronto con i nostri avversari”, spiega l’allenatore della squadra maschile, Assen Pandov. “Ho trascorso ancora poco tempo con la squadra ma le ragazze hanno fatto grandi passi avanti per adattarsi loro a me ed io a loro – spiega il tecnico del team femminile, Anthony Barthell -. L’obiettivo qui a Calgary è pattinare con fiducia lottando in ogni gara e provando a stabilire una connessione tra chi pattina e chi da fuori allena”.

Questo il programma di gara, ora italiana (ora locale -7):

Venerdì 2 novembre
Ore 16.30: batterie su 500 (1) e 1500 e per le staffette
Ore 20: batterie 500 (2) e 1000, quarti di finale staffette

Sabato 3 novembre
Ore 9: ripescaggi 500 (1) e 1500
Ore 20.30: finali 500 (1) e 1500, semifinali staffette

Domenica 4 novembre
Ore 9: ripescaggi 500 (2) e 1000
Ore 20: finali 500 (2) e 1000, finali staffette