Wheelchair curling, ai Mondiali B di Lohja l’Italia si ferma a un passo dai playoff

Pubblicato il

L’Italia del wheelchair curling lotta e si fa valere alla grande ai Mondiali B di Lohja, in Finlandia, spingendosi fino a un passo dai playoff. La Nazionale azzurra guidata dall’allenatore Soren Gran e dal direttore tecnico Marco Mariani ha infatti centrato due importanti vittorie nell’ultima giornata della prima fase del torneo arrivando così vicinissima all’accesso in semifinale. I tre successi e le tre sconfitte che compongono il bilancio finale nei sei incontri disputati costringono invece il team tricolore al 4° posto del girone A, il primo che non assegna il pass per la fase successiva. Italia che porta però a casa un importantissimo bagaglio di esperienza nonché indicazioni positive e preziosissime per il prosieguo della stagione e per l’autostima del gruppo. Le vittorie conquistate contro Turchia e Repubblica Ceca negli ultimi due turni di gara hanno infatti certificato la grande competitività degli azzurri: la formazione composta da da Orietta Bertò (lead), Matteo Ronzani (second), Paolo Ioriatti (skip), Egidio Marchese (fourth) e Angela Menardi (alternate) ha prima superato agevolmente i turchi con il fondamentale 5-0 del primo end che ha indirizzato una gara poi chiusa sul 12-3 dopo sette riprese, quindi ha avuto la meglio anche sui cechi con un bel 7-4 al termine di un match combattuto.

Non siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo in termini di risultati ma sicuramente la squadra ha giocato certamente ad un alto livello, con il cammino che è stato pregiudicato soltanto dalla sconfitta all’esordio con la Slovenia. Tecnicamente la squadra valeva le finali, ma ora è importante voltare pagina perché le aspettative, guardando al futuro, restano molto buone“, il commento finale del direttore tecnico azzurro Marco Mariani.