Alps Hockey League: presentata la terza stagione. Tutti i dettagli per seguire le 340 partite che compongono la stagione regolare

Pubblicato il

Al via la terza stagione della Alps Hockey League, il torneo transnazionale che vedrà al via 17 squadre in rappresentanza di 3 Nazioni (Italia, Austria e Slovenia). Tante le novità della nuova stagione 2018/19: dalla qualificazione ai playoff (12 squadre) fino agli highlights di tutte le partite. Vicino anche il rinnovo della convenzione per la continuazione della Alps Hockey League negli anni a venire tra la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (FISG),  la Federazione austriaca (OEHV) e la Federazione slovena (HZS). Proprio le tre Federazioni avevano firmato la prima convenzione a Mosca il 21 maggio 2016 e sotto l’egida della IIHF.

L’idilliaco castello di Bled in Slovenia ha fatto da giusta cornice alla presentazione ufficiale della terza stagione della Alps Hockey League. Nell’ultima stagione la Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 ha spodestato i Rittner Buam al termine di una finale playoff combattutissima e terminata solo a Gara 7 e con i veneti che si sono aggiudicati la seconda edizione della AHL.

L’alto livello di hockey raggiunto della AHL ha iniziato a dare i suoi frutti. La nazionale italiana, infatti, ha utilizzato dieci giocatori provenienti della Alps Hockey League agli ultimi Mondiali di Budapest dove poi la squadra azzurra ha fatto il balzo verso la Top Division per il 2019 in Slovacchia. “Sono stato orgoglioso della nostra Nazionale. Hanno giocato davvero bene. Un campionato forte è fondamentale per una squadra nazionale forte. Crediamo nel prodotto Alps Hockey League. Ed è anche un grande lavoro in prospettiva ed a lungo termine“. Queste le parole di Tommaso Teofoli, consigliere di settore della FISG, che poi aggiunge. ” Nei prossimi giorni a Malta, durante il congresso della IIHF, sarà rinnovata la convenzione tra le 3 Federazioni.”

Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente della Federazione slovena, Matjaž Rakovec. “Oggi non facciamo solo un riassunto di quanto successo nell’ultima stagione ma diamo uno sguardo  a ciò che accadrà in seguito. Le Federazioni partecipanti hanno concordato un’ulteriore cooperazione nella Alps Hockey League e presto firmeremo un nuovo contratto quadriennale “. 

Il valore mediatico della lega si aggira sui 3,6 milioni di euro e il numero di spettatori è aumentato nella passata stagione. Con quasi 271.000 fan che sono interessati nelle varie aree geografiche, c’è stato un aumento dell’11% dalla stagione del debutto.

Con l’Hockey Milano Rossoblu un nome noto completa la lista di partenza delle squadre per la stagione 2018-19. L’Hockey Milano Rossoblu, che vanta una grande tradizione di hockey (fin dal 1924) ed una storia vincente, è anche il primo team che rappresenta una città con oltre un milione di abitanti. Sabato fanno il loro debutto in  AHL con una partita casalinga contro il VEU Feldkirch. “I fan possono prepararsi per grandi momenti di hockey. Nei primi due anni abbiamo costruito molto e ora siamo già ad un livello elevato. Le altre squadre ed i fan non vedono l’ora di giocare contro Milano. Inoltre penso che la corsa ai playoff sarà emozionante fino all’ultimo giornata di gioco”, afferma Peter Schramm, Presidente del Board of Governors della AHL. 

La stagione di Alps Hockey League 2018/19 è divisa in due fasi. Nella regular season le squadre giocano un doppio round robin di 32 partite per ogni club, uno contro l’altro. Le otto partite aggiuntive per squadra nel periodo natalizio, giocate a livello locale, completano la stagione regolare. Le novità iniziano con la fine della stagione regolare. Mentre le prime 4 classificate al termine delle 40 partite (32+8) di stagione regolare della AHL saranno già nei quarti di finale playoff, le compagini classificate dal 5° al 12° posto possono ancora combattere per un posto nei quarti di finale introducendo quindi un cambiamento storico per la AHL. Infatti le formazioni dal 5° al 12° posto della stagione regolare della AHL si sfideranno per gli ottavi di finale al meglio delle tre gare. Dopo la disputa degli ottavi si procederà come nell’ultima stagione: quarti di finale al meglio delle sette gare, semifinali al meglio delle cinque gare e finalissima al meglio delle sette gare. Il Campione della AHL sarà incoronato, stagione 2018/19, dopo almeno 397 partite.

LA FORMULA DELLA ALPS HOCKEY LEAGUE – stagione 2018/19 – NEL DETTAGLIO

Partecipanti:

Italia – 8 squadre: Migross Supermercati Asiago Hockey 1935, Rittner Buam, HC Val Pusteria Lupi, Wipptal Broncos Weihenstephan Vipiteno, Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro, HC Fassa Falcons, HC Gherdeina valgardena.it, Hockey Milano Rossoblu.

Austria – 7 squadre: Red Bull Hockey Juniors Salisburgo, EC Klagenfurt II, EC Bregenzerwald, VEU Feldkirch, EHC Alge Elastic Lustenau,  EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel, EK Die Zeller Eisbären.

Slovenia – 2 squadre: HDD SIJ Acroni Jesenice ed HK SZ Olimpia Lubiana.

Stagione regolare40 partite per squadra. 20 in casa e 20 fuori casa per ciascuna delle 17 squadre/nessuna divisione di punti ma un unico blocco di partite ed un’unica classifica (da sabato 15 settembre 2018 al 2 marzo 2019).

La stagione regolare è così composta.

  • un’andata e ritorno tra tutte le 17 squadre per 32 partite per team in 34 turni di gioco. 
  • 8 partite aggiuntive per tutte le squadre giocate principalmente nel periodo natalizio in 10 turni di gioco*

*Su che basi sono giocate le otto partite aggiuntive per squadra che concorrono alla classifica finale della AHL? In base alla divisione regionale. Infatti come lo scorso anno sono stati composti quattro gruppi regionali che andiamo ad elencare.

Gruppo Ovest: Lustenau, Feldkirch, Bregenzerwald e Kitzbühel

Gruppo Est: Zell am See, Red Bull Hockey Juniors Salisburgo, Klagenfurt-II, Jesenice e Lubiana

Gruppo Sud A: Val Pusteria, Wipptal Broncos, SG Cortina e Milano

Gruppo Sud B: Renon, Asiago, Gherdeina e Fassa

In tutti i gruppi si giocherà un’andata e ritorno ulteriore. Nel Gruppo Est, essendo cinque squadre, si raggiunge la quota di otto partite all’interno dello stesso gruppo. Nel gruppo Ovest, Sud A e Sud B per raggiungere le otto partite per completare la stagione regolare, ogni squadra giocherà un’andata ed un ritorno (2 partite) contro un avversario sorteggiato tra questi tre gruppi (Ovest, Sud A e Sud B).

Il sorteggio ha dato il seguente esito

Lustenau – Wipptal Broncos
Asiago – Bregenzerwald
Milano – Fassa
Kitzbühel – Val Pusteria
Gherdeina – Feldkirch
Cortina – Renon

Esempio: la stagione dei Wipptal Broncos Vipiteno sarà composta da un’andata e ritorno contro tutti i 16 avversari. Poi gli stessi Wipptal giocheranno un’ulteriore andata e ritorno contro gli avversari del loro gruppo regionale (Cortina, Milano e Val Pusteria) ed un’andata e ritorno contro l’avversario sorteggiato (Lustenau). Il tutto alimenta la stessa classifica che serve per determinare le 12 squadre che andranno ai playoff.

Quindi non deve sorprendere che all’interno della stagione regolare ci potrebbero essere più partite contro alcuni avversari piuttosto che con altri ma alla fine ogni squadra avrà giocato 40 partite per un totale di 340 incontri distribuiti in 44 giornate.

A tal proposito si ricorda che le singole partite non sempre rispecchiano l’ordine cronologico della giornata. Cioè in una serata di gioco, specialmente nei mesi invernali, potrebbero esserci incontri di varie giornate. Sul calendario ufficiale – ad ogni partita c’è l’ordine cronologico dell’incontro (da 1 a 340) per meglio orientarsi su quale partita si sta giocando in riferimento alle 44 giornate.

PLAYOFF 

Al 2 marzo 2019 sarà stilata la classifica finale della stagione regolare.

Le prime quattro classificate avanzano direttamente ai quarti di finale.

Le formazioni classificate dal 5° al 12° posto accedono ai pre-playoff od ottavi di finale al meglio delle tre gare (5/7/ ev.9 marzo 2019).

Le quattro qualificate dei pre-playoff si uniscono alle prime quattro della stagione regolare per creare il tabellone playoff dei quarti di finale. Si gioca al meglio delle sette gare (12, 14, 16, 18, ev. 20, 22 e 24 marzo 2019).

Le semifinali, invece, saranno al meglio delle cinque gare come lo scorso anno (26,28 e 30 marzo; ev. 2 e 4 aprile 2019).

La finale sarà al meglio delle sette gare. (6, 9, 11, 13, ev. 16, 18 e 20 aprile 2019).

La foto in apertura è David S. Wassagruba e si riferisce alla finale AHL dell’ultima stagione tra l’Asiago ed il Renon. 

HIGHLIGHTS

Dopo i live streaming, i video e gli highlights, resi disponibili nella scorsa stagione, la AHL aumenta significativamente l’offerta per il prossimo torneo. Le 17 squadre si sono impegnate a produrre gli highlights di ogni partita casalinga per mostrare agli appassionati della Alps Hockey League sempre più immagini di gioco.