Alps Hockey League: Val Pusteria in semifinale. Cortina ed Asiago finiscono la stagione

I Lupi della Val Pusteria e l’HDD SIJ Acroni Jesenice non lasciano scampo ai rispettivi avversari (Cortina ed Asiago) e chiudono la serie dei quarti in solo quattro gare. Proprio i gialloneri pusteresi ed i Red Steelers balcanici si affronteranno in semifinale, al meglio delle cinque gare, a partire dal 1° aprile. Le altre due serie dei quarti continuano almeno fino a giovedì per Gara 6 vista la parità dopo i match di domenica (2:2). I Rittner Buam, infatti, non lasciano scampo al Lubiana (5:0) mentre il Lustenau regola i Red Bulls. Martedì in programma Gara 5 a Lubiana e Salisburgo.

Alps Hockey League, Quarti di finale #4 (best of seven):
24.03.2019: EHC Alge Elastic Lustenau vs. Red Bull Hockey Juniors 4:2 (0:0,1:1,3:1)
24.03.2019: Rittner Buam vs. HK SZ Olimpija 5:0 (1:0,3:0,1:0)
24.03.2019: HDD SIJ Acroni Jesenice vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 6:0 (1:0,2:0,3:0)
24.03.2019: Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro vs. HC Pustertal Wölfe 2:7 (0:3,2:0,0;4)

Dom, 24.03.2019, Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro vs. HC Val Pusteria Lupi 2:7 (0:3; 2:0; 0:4)
Arbitri: BULOVEC, VIRTA, D. Rigoni, Snoj.
Il Val Pusteria vince la serie dei quarti per 4:0
Dopo un tempo per parte, il Val Pusteria stronca il Cortina nel terzo periodo con un parziale di 4:0 per il 7:2 finale in trasferta. I Lupi vincono la quarta partita su quattro, quella con il maggior numero di reti, e si qualificano per il secondo anno consecutivo alle semifinali della AHL. La squadra di casa è sempre senza Ayotte, Toffoli, Alessandro Zanatta e Moser. L’inizio è decisamente giallonero. La resistenza di Marco De Filippo dura 76 secondi: Tommaso Traversa devia un tiro di Cody Corbett dalla blu. Dopo altri 95 secondi il Val Pusteria raddoppia con Marko Virtala. Poi la gara si fa un po’ più equilibrata ma il Cortina non trova spunti per riaprire la gara mentre il Brunico colpisce in contropiede dopo uno sbaglio dei padroni di casa, la fuga di Andergassen per la rete di Max Oberrauch quasi alla fine del primo periodo. Nella ripresa il Cortina inizia in powerplay e realizza con Nick Trecapelli. Il match si fa più interessante. Il finale di periodo è tutto per il Cortina che segna il secondo con Luca Barnanbò in powerplay dopo un bel passaggio di Adami. Trecapelli colpisce anche un palo. Poi le speranze del Cortina di vincere almeno una gara si spengono dopo 16 secondi del terzo tempo quando Teemu Virtala realizza il 4:2. Da questo momento il Brunico ha il pieno controllo del match ed avanza nel risultato senza intoppi con le altre reti di Gander, Oberruach (powerplay) e Piroso. Il Brunico vince 7:2 e si qualifica per le semifinali dove troverà lo Jesenice.
Goals COR: 1:3 Nick Trecapelli (20:42/PP1/Bruneteau-Di Diomete); 2:3 Luca Barnabò (38:02/PP1/Adami-De Zanna);
Goals PUS: 0:1 Tommaso Traversa (01:16/Corbett-Gander); 0:2 Marko Virtala (02:41/Elliscasis-Oberrauch); 0:3 Max Oberrauch (19:40/SH1/Andergassen); 2:4 Teemu Virtala (40:16); 2:5 Markus Gander (45:41/Andergassen-Traversa); 2:6 Max Oberrauch (55:33/PP1/Traversa-Corbett); 2:7 Alessio Piroso (59:43/Brunner).

Dom, 24.03.2019, Rittner Buam vs. HK SZ Olimpia Lubiana 5:0 (1:0; 3:0; 1:0)
Arbitri: A. LAZZERI, RUETZ, Mantovani, Piras.
La serie è in parità per 2:2
Successo in casa molto importante per i Campioni d’Italia in carica del Renon che al termine di Gara 4 hanno sconfitto per 5-0 il Lubiana. I Rittner Buam pareggiano così la serie dei quarti sul 2-2 sfruttando il fattore ghiaccio che è ormai un elemento fondamentale dopo quattro partite di questa serie. Dopo un avvio lento del match, sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio grazie alla rete di Markus Spinell che ribatte in rete un corto rimbalzo concesso dalla difesa avversaria. Si va a riposo sul minimo vantaggio, ma nel periodo centrale il Renon esce di prepotenza. Il team di Collalbo si esalta in attacco ed affonda il Lubiana con le reti di Andrea Lutz, Simon Kostner e Patrick Luza. Il 3.0 e 4:0 sono stati segnati in superiorità a dimostrazione del grande special team del Renon. Dopo due tempi la pratica è già in archivio. Gli ospiti non riescono ad entrare in partita e subiscono nuovamente nell’ultima frazione, quando Dan Tudin realizza il quinto e definitivo goal del 5:0. Thomas Tragust mantiene la sua porta inviolata nonostante le 21 conclusioni degli avversari. Per l’estremo difensore dei padroni di casa è il nono shutout stagionale, il secondo di fila in casa contro i “Draghi Verdi”, il terzo consecutivo alla Ritten Arena tra pre-playoff e quarti di finale. Il Renon si dimostra, quindi, molto forte in casa. Martedì si torna a Lubiana con la serie che diventa un best-of-three.
Goals RIT: M. Spinell (17.), Lutz (25. – Lescovs, Luza), S. Kostner (34./pp), Luza (36./pp – Tudin, Sislannikovs), Tudin (54. – Brighenti, Vigl).

Sun, 24.03.2019: HDD SIJ Acroni Jesenice vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 6:0 (1:0,2:0,3:0)
Referees: OFNER, WIDMANN; spectators: 2.111
best-of-seven-series: 4:0
L’Acroni Jesenice ha iniziato nel migliore dei modi la sua Gara 4 contro i Campioni in carica della AHL della Migross Supermercati Asiago. Gasper Glavic ha aperto le marcature della serata dopo soli 223 secondi in contropiede. Le due squadre sono andate a cercare le loro fortune affidandosi ai rispettivi attacchi, ma sia Climie che Cloutier non hanno concesso altre reti nella prima frazione di gioco. Gli sloveni hanno poi preso il largo grazie alla rete in power play di Luka Basic al 30′. I padroni di casa non si sono fermati e hanno continuato ad attaccare andando in rete con Pance (38′), Paradis (51′ in superiorità), Rodman (52′ sempre in superiorità) e Svetina (58′). Climie ha fermato ogni iniziativa di un Asiago che ha subito nuovamente le azioni offensive degli avversari, finendo per soccombere con il punteggio di 6-0 per uno sweep dei balcanici nella serie dei quarti per 4:0. Nel prossimo turno gli Steelers affronteranno i Lupi dell’HC Val Pusteria. Finisce anzitempo il cammino dei giallorossi che nelle due precedenti edizioni hanno conquistato un 2° ed un 1° posto. Jesenice per il terzo anno consecutivo approda alla semifinale della AHL. In questa stagione, pur arrivando dalle retrovie, si conferma squadra compatta e cinica. Ma il fattore in più in questo periodo è sicuramente d’ascrivere a Matthew Climie che questa sera ha raccolto il quarto shutout nelle ultime sette partite giocate tra fine stagione regolare, pre-playoff e quarti di finale.
Goals JES: G. Glavic (4. – Urukalo, Avsenek), Basic (30./pp – Tavzelj, Gagnon), Pance (38. – Gagnon, Basic), Paradis (51./pp – Pem, Rodman), Rodman (52./pp – Paradis, Tomazevic), Svetina (58. – Sodja, Brus).

Sun, 24.03.2019: EHC Alge Elastic Lustenau vs. Red Bull Hockey Juniors 4:2 (0:0,1:1,3:1)
Referees: LEGA, STRASSER; spectators: 1362
best-of-seven-series: 2:2
I Red Bulls Juniors hanno mostrato di essere i padroni del ghiaccio (13-4 i tiri totali) a Lustenau nel primo periodo, ma i portieri Mathieu Corbeil e Leevi Laakso non hanno concesso alcun goal ai rispettivi avversari. L’equilibrio sul ghiaccio si è sbloccato al 26′: Oliver Nordberg ha siglato l’1-0 per il Salisburgo in superiorità numerica. Poi, Nordberg ha anche sbagliato un rigore. Questo errore è stato punito prontamente dai Leoni del Vorarlberg: Arkiomaa ha segnato il pareggio dopo pochi secondi. La formazione di casa ha poi iniziato il terzo periodo nel modo migliore: D’Alvise ha segnato il 2-1 dopo solo 42 secondi. I concittadini di Mozart hanno risposto rapidamente grazie al punto di Wallenta (47.). Ma il Lustenau ha trovato un finale di grande qualità grazie alle parate del proprio portiere e le reti di Vallerand (al 55′) e D’Alvise (al 57′ in power play) pareggiando così la serie al meglio delle 7 partite sul 2-2. Ancora una volta il Salisburgo non vince a Lustenau. Ora la serie che si protrarrà almeno fino a Gara 6.
Goals EHC: Arkiomaa (30. – Grabher-Meier, Slivnik), D’Alvise (41. – Arkiomaa, Auer), Vallerand (55. – Putnik, M. Wilfan), D’Alvise (57./pp – Koczera, Slivnik)
Goals RBJ: Nordberg (26./pp – Meisaari, Laakso), Wallenta (47. – Schütz)

QUARTI DI FINALE
Val Pusteria vince la serie per 4:0
18.03.201920:00PUS1:0SGC
20.03.201920:30SGC0:1PUS
22.03.201920:00PUS3:2OTSGC
24.03.201918:30SGC2:7PUS
Serie in parità: 2:2.
18.03.201919:15HKO3:0RIT
20.03.201920:00RIT4:0HKO
22.03.201919:15HKO6:2RIT
24.03.201918:00RIT5:0HKO
26.03.201919:15HKO:RIT
28.03.201920:00RIT:HKO
30.03.201917:30HKO:RIT
Serie in parità: 2:2
18.03.201919:15RBJ3:2EHC
20.03.201919:30EHC4:3OTRBJ
22.03.201919:15RBJ6:4EHC
24.03.201917:30EHC4:2RBJ
26.03.201919:15RBJ:EHC
28.03.201919:30EHC:RBJ
30.03.201919:15RBJ:EHC
Jesenice vince la serie per 4:0
18.03.201920:30ASH1:2JES
20.03.201919:00JES3:2OTASH
22.03.201920:30ASH1:3JES
24.03.201918:00JES6:0ASH

Pubblicato il