Pista Lunga, azzurrini da favola nella tappa finale di Coppa del Mondo a Baselga di Pinè

Pubblicato il

In una domenica in cui le Mass Start regalano un po’ di amarezza alla Nazionale Senior di Maurizio Marchetto con i due quarti posti del Mondiale su singole distanze di Inzell, l’Italia trova comunque il modo di festeggiare una delle sue specialità preferite grazie al doppio successo e al terzo posto colti dagli azzurrini della Nazionale Junior degli allenatori Enrico Fabris e Matteo Rigoni nella seconda ed ultima giornata della tappa finale di Coppa del Mondo Junior e Neo Senior di Baselga di Pinè. Affermazioni importanti sul ghiaccio trentino in una competizione che ha visto al via oltre 170 atleti provenienti da 27 nazioni.

Laura Peveri. tra gli Junior, una delle grandi protagoniste odierne: per lei, 18 anni, originaria di Monticelli d’Ongina in provincia di Piacenza e tesserata per il Circolo Pattinatori Pinè, una grande gestone tattica della gara con progressione nell’ultimo giro e volata bruciante per la vittoria finale. Niente male per un’atleta cresciuta nel mondo delle rotelle e solo al secondo anno sul ghiaccio sebbene il talento si sia visto già la scorsa stagione quando ha saputo subito imporsi nella classifica finale di Mass Start di Coppa del Mondo. “Sono davvero molto contenta anche in vista dei Mondiali della settimana prossima (dal 15 al 17 febbraio sempre a Baselga di Pinè, ndr) dove l’obiettivo è salire sul podio e il sogno è l’oro“, ha detto Laura Peveri alla sua seconda vittoria in una tappa di Coppa del mondo junior dopo quella della scorsa stagione a Innsbruck”.

Raggiante anche Linda Rossi (Cosmo Noale Ice) che termina la due giorni pinetana con una doppia vittoria. Dopo quello sui 3000 metri di ieri, oggi si è ripetuta nella Mass Start della categoria Neo Senior. La pattinatrice di Senigallia ha vinto una gara mettendo in riga nuovamente le avversarie del giorno prima, la russa Veronika Suslova, seconda, e la cinese Adake Ahena Er. Nella graduatoria finale di Coppa, prima Suslova e seconda l’azzurra. “Non potevo chiedere di più da questa finale, sono davvero molto felice – ha detto l’atleta marchigiana nella mixed zone dell’Ice Rink Pinè –. Sapevo che dovevo tenere d’occhio sia la russa che la cinese e ci sono riuscita. La mass start è una gara che mi appassiona, forse quella che mi piace di più perché s’avvicina alla tipologia di competizione del pattinaggio su rotelle“. Terzo posto tra i Neo Senior per il lombardo Gabriele Galli (H2O Varese) nella gara dominata dalla Russia con Egor Shkolin a precedere il connazionale Aleksandr Podolskii.

Nelle distanze individuali sfortunato infine il trentino Francesco Betti (Circolo Pattinatori Pinè). Dopo l’argento sui 3000 metri, il 18enne atleta di Valcanover (Pergine Valsugana) è giunto quarto sui 1500 metri juniores con 1’51″49 alle spalle del russo Sergei Loginov (1’49″80), del norvegese Hallgeir Engebraten (1’50″72 – vincitore della coppa sulla distanza) e dell’austriaco Gabriel Odor (1’50″78).

Ora spazio agli attesi Campionati Mondiali Juniores che scatteranno venerdì 15 con la cerimonia d’apertura alle 10.25 l’inizio delle gare previsto per le 11. Gli eventi di Baselga di Pinè, storica capitale italiana del pattinaggio velocità e da tanti anni gemellata con la cittadina olandese di Heerenveen, sono organizzati dalla Piné Grandi Eventi con presidente del Comitato organizzatore Enrico Colombini e vice Elisabetta Pizio, ex azzurra e presidente del Circolo Pattinatori Pinè, storica e blasonata società che quest’anno compie 70 anni di attività. A contribuire alla buona riuscita delle manifestazioni anche la Federazione Italiana Sport Ghiaccio (FISG), Trentino, l’ Azienda Promozione Turistica Altopiano di Piné e Valle di Cembra ed il Comune di Baselga di Pinè.

Qui il resoconto della prima giornata di gare, e qui tutti i risultati del week-end.